Accademia Conducenti Professionali, l’opportunità di lavoro che stavi cercando.

Accademia Conducenti Professionali Autoscuola Zonta, guarda subito il video

di Alessandro Zonta

Accademia Conducenti Professionali è la prima scuola di formazione in Italia che permette, anche a chi non ha ancora le patenti professionali (C,D,CQC) e non ha nessun tipo di esperienza, di formarsi con la certezza di un contratto di lavoro al termine del percorso formativo.

La nostra Accademia nasce dalle caratteristiche di domanda-offerta di conducenti professionali.

Solo in Italia mancano decine di migliaia di conducenti professionali e questo comporta in alcuni casi il fermo forzato dei veicoli pesanti presenti sulle aziende.

Piazzali pieni di mezzi pesanti che attendono che qualcuno li guidi. Paradossale.

Sia nel trasporto di merci che nel trasporto di persone (autobus), si accusa questa forte carenza di personale qualificato per far circolare questi veicoli.

Ma è evidente che a carenza corrisponde opportunità.

Nasce spontanea la domanda, perché questa carenza?

I motivi dell’attuale carenza di conducenti professionali sono molteplici, così come le colpe di questa carenza .

La storia di un ventennio.

Aziende di autotrasporto e Governi di ogni tipo hanno contribuito a trasformare, in meno di 20 anni, un lavoro che, oltre ad essere notoriamente ben retribuito, era sicuramente un lavoro ad alto valore emozionale e passionale. Ma se mancano basi economiche, le passioni si spengono facilmente.

In questo scorso ventennio, bastava la frequenza ad corso patente C  o ad un corso patente D per essere pronti a salire su un veicolo senza nessun’altro tipo di formazione e si guidava giorno e notte guadagnando un sacco di soldi. Semplice.

Reperire conducenti professionali poco professionalizzati era veramente facile perché il vivaio era vastissimo.

Le aziende di autotrasporto, forti dei numeri, hanno sfruttato questa elevata presenza di conducenti. Offerta elevata = prezzo basso, Offerta scarsa = prezzo alto.

Ma prezzo basso spesso significa scarsa qualità, ma in quell’epoca l’autotrasporto era un servizio a basso valore aggiunto quindi poteva anche andare bene così, e se non andava bene, fuori dall’azienda di autotrasporto c’era comunque la fila di persone pronte a salire in camion alla garibaldina.

Questa è stata per molti anni la colpa principale da attribuire a molte aziende di autotrasporto, colpa pagata a caro prezzo comunque perché molte di queste, negli anni hanno dovuto chiudere l’attività.

Trasporti con bassa qualità non sono più stati in grado di generare gli utili economici necessari per posizionarsi solidamente sul mercato.

Un mercato questo che, nell’ultimo ventennio, è cambiato radicalmente.

L’evoluzione e la realtà.

Nuove normative, maggior richiesta di professionalità, l’esigenza di più sicurezza e maggiori capacità organizzative hanno prodotto, per fortuna, lo scenario in cui si inserisce l’autotrasporto moderno.

Le piccole aziende di trasporto per nulla strutturate, sono state le prime ad essere travolte da questo sistema.

Oggi, le aziende in grado di generare utili e asset necessari, hanno una struttura molto più complessa e quindi più costosa.

Le nuove normative impongono elevata professionalità a tutti i livelli aziendali, anche i conducenti diventano finalmente delle figure con un elevato profilo di competenza.

Alessandro e Paolo Zonta

Oggi, per “guidare un camion” non basta solo frequentare un corso patente C e via, è necessario un percorso formativo strutturato e di conseguenza costoso.

Pensiamo ad esempio ad un corso rilascio CQC ( Carta di Qualificazione del Conducente) che prevede 130 ore di teoria in aula e 10 ore di guida su strada con esame finale e che va ogni cinque anni aggiornato con un corso rinnovo cqc da 35 ore, quanto possa incidere sui costi di professionalizzazione di una persona che voglia intraprendere questo lavoro.

Ma non basta, le aziende moderne per elevare la professionalità dei propri conducenti richiedono sempre più anche la frequenza periodica al corso cronotachigrafo e al necessario corso carico sicuro.

Se l’azienda effettua il trasporto di merci pericolose, il conducente dovrà frequentare periodicamente anche un corso ADRe sostenere il relativo esame.

Non dimentichiamo poi che la vera esperienza va fatta comunque sul campo, quindi esiste il rischio di aver investito denaro per acquisire i titoli professionali ma, non avendo l’esperienza richiesta, i soli titoli magari non permettono di accedere al mercato del lavoro.

Quindi, anche l’aumento dei costi di acquisizione dei titoli professionali necessari, ha creato nell’ultimo ventennio una forte barriera all’accesso alla professione di conducente.

Per i motivi finora esposti, il numero di conducenti professionali si è progressivamente assottigliato e l’età media di queste figure è cresciuta notevolmente.

Mancano nuove risorse.

Problema risolto, nasce Accademia Conducenti Professionali Zonta

Accademia Conducenti Professionali è il progetto di Autoscuole Zonta che, in collaborazione con le più importanti aziende di autotrasporto del Veneto, si impegna ad abbattere tutte le barriere di accesso alla professione di conducente.

Nel 2019, oltre 30 persone entrate nella nostra scuola hanno ottenuto tutti i titoli professionali e soprattutto sono state assunte con un contratto di lavoro dalle aziende partner e i numeri continuano a darci ragione crescendo costantemente in maniera esponenziale, significa che è la strada giusta.

In pratica l’Accademia di Autoscuole Zonta, promuove la selezione e la formazione di persone di età compresa tra i 21 e i 40/45 anni per avviarli alla professione di conducente.

E fin qui può sembrare tutto abbastanza ovvio.

Ma il carattere che rende unica in Italia la nostra scuola è che, anche se non disponi delle patenti superiori e della CQC e non hai nessuna esperienza, potrai ottenere tutta la formazione necessaria, finanziata dalle aziende di trasporto partner, con un contratto di lavoro disponibile da subito.

Ma soprattutto, e questo è sicuramente il valore più importante del nostro progetto, oltrechè ottenere un contratto di assunzione, avrai a disposizione un periodo di affiancamento da parte dei top driver di ciascuna azienda partner che ti avrà selezionato, che ti permetterà di raggiungere un elevatissimo livello di esperienza lavorativa reale.

Con questo sistema, abbiamo abbattuto tutti i muri che impedivano l’accesso a questa richiestissima professione.

  • Costo acquisizione titoli professionali, muro abbattuto. L’azienda che ti selezionerà, finanzierà il tuo corso rilascio cqc.
  • Esperienza necessaria, muro abbattuto. L’affiancamento dei top driver (migliori autisti) ti permetterà di acquisire direttamente lavorando il maggior livello di esperienza possibile immaginabile.
  • Assunzione e contratto di lavoro, muro abbattuto. Prima di iniziare il percorso di formazione per ottenere le patenti e i titoli professionali avrai già firmato un contratto di assunzione con una delle aziende partner.
  • Acquisizione delle migliori competenze, muro abbattuto. Autoscuole Zonta è già il riferimento per la formazione periodica di tutto il personale delle aziende partner che richiedono il massimo standard qualitativo.

Le aziende di autotrasporto che hanno deciso di affiancare Autoscuole Zonta per sviluppare questo progetto di formazione per nuovi conducenti, non hanno bisogno di presentazioni perché sono leader indiscussi a livello nazionale, ciascuno nella propria tipologia di trasporto.

Accademia Conducenti Professionali, guarda subito il video

Questi 4 colossi del trasporto sono gli unici in grado di mettere a disposizione risorse economiche e soprattutto umane affinchè Accademia Conducenti Professionali possa raggiungere il suo obiettivo.

Per entrare a far parte del progetto e ottenere il lavoro che tanto desideri e meriti, dovrai semplicemente contattarci, puoi anche fissare direttamente un appuntamento telefonico direttamente sul nostro sito www.autoscuolezonta.com.

Decideremo assieme l’azienda di autotrasporto più adatta alle tue caratteristiche e ti presenteremo al colloquio con l’azienda scelta.

Non sono richiesti titoli di studio particolari, solo solidi requisiti personali.

Si, perché l’attività di conducente professionale richiede delle attitudini molto particolari e questo colloquio servirà a metterle in luce e a far capire a te e all’azienda se questo lavoro è veramente adatto a te.

Come ho già spiegato prima, l’età richiesta per entrare nel progetto va dai 21 ai 45 anni e deriva da due motivi fondamentali:

  • Età minima 21 anni, necessari per ottenere la patente C e relativa CQC;
  • Età massima 45 anni, è stata fissata perché stiamo investendo su persone giovani che possano dare continuità ai rapporti di lavoro su cui stiamo investendo molte risorse.

Le 4 aziende coinvolte in Accademia Conducenti Professionali sono in ordine alfabetico:

Chiggiato Trasporti
Favaro Servizi
Dissegna Logistics
Settentrionale Trasporti

Queste aziende sono pronte ad investire su di te.

Non rimanere fermo ad aspettare, contattaci subito sul nostro sito Autoscuole Zonta.

Questa è l’opportunità che potrebbe cambiare la tua vita, approfittane.

Condividi questo articolo:
!-- Calendly badge widget begin -->